Un Atelier Digitale per raggiungere l’autonomia economica: il modello formativo della Fondazione – scritto da Ilaria Scauri



Digital Atelier è il progetto di Fondazione Territorio Italia che affianca donne disoccupate che vivono uno stato di fragilità generale che le rende incapaci di intraprendere un percorso verso una definitiva autonomia economica. Per far questo il progetto prevede un percorso formativo per apprendere competenze professionali adeguate alle esigenze di mercato e poi l’inserimento lavorativo attraverso tirocini presso realtà del territorio.

Digital Atelier è un percorso il più possibile tagliato su misura su chi lo intraprende, per ridurre la dispersione, accrescere la motivazione e raggiungere  l’autonomia economica.

Il progetto è iniziato i primi di marzo ed è anche in po’ il debutto operativo del progetto e della Fondazione.

I partner scelti da Fondazione Territorio Italia per questa iniziativa sono autorevoli e in linea con la visione e gli obiettivi, e anche con una grande esperienza di progetti sul territorio.

Fondazione Enaip Lombardia è l’ente responsabile della parte di formazione. E’ una realtà consolidata che fa della formazione professionale uno strumento di crescita complessiva della persona e di sviluppo economico e sociale delle comunità locali.

Per Fondazione Territorio Italia ha messo a punto un modello formativo adeguato alle esigenze dei destinatari dei corsi, accanto ai docenti con esperienza è sempre presente anche la figura del tutor con un ruolo di monitoraggio e sostegno all’intero percorso formativo. 

Questa prima edizione di Digital Atelier farà la formazione di figure professionali in ambito logistica e grande distribuzione. La scelta è stata fatta basandosi sulle richieste attuali del mercato, per cui verranno acquisite competenze nella vendita, nella identificazione delle categorie merceologiche, supply chain, logistica e IT, fino ad ottenere, su richiesta e per specifiche esigenze, il patentino da mulettista.

Un altro partner del progetto è l’associazione La Strada, un’organizzazione non profit presente sul territorio milanese da quarant’anni. Digital Atelier sarà seguito da otto donne che fruiscono del servizio di accoglienza e reinserimento sociale per mamme sole con bambini. Sette donne con sette storie, mamme con i loro bambini e un’infanzia partita in salita, ostacoli da superare senza aiuti, spesso circondate relazioni che non aiutano un percorso di emancipazione e sviluppo della propria identità.

Fondazione Territorio Italia insieme a La Strada daranno un’opportunità a queste donne e ai loro bambini.  Il riscatto passa attraverso relazioni sane, una casa e un lavoro professionalizzato.

Seguiranno il percorso formativo da remoto, chi da casa, chi da La Strada, tutti i giorni la mattina, per circa un mese, mentre i loro bambini sono a scuola. Dopo la formazione cominciano i tirocini in ambito GDO, in città e in luoghi facilmente raggiungibili per permettere loro di iniziare un percorso più accessibile. Durante i tirocini verranno seguite e monitorate dagli educatori della Strada per evitare dispersione e dare maggiore motivazione.

Abbiamo già aziende che concretamente stanno offrendo possibilità di stage e di lavoro ma contiamo che ne avremo tante altre per poter lavorare per un inserimento di donne sempre maggiore. Sono infatti le aziende l’ultimo tassello di questo percorso ma fondamentale per l’inizio di una nuova visione della vita. 

Queste donne fortemente motivate e desiderose del proprio riscatto personale sono le candiate ideali per un lavoro impegnativo che consenta di progettare il futuro insieme ai loro bambini.

FacebookTwitterEmailWhatsApp